Conceptos básicos del diseño del parque de patinaje

Nozioni di base sulla progettazione di skatepark

Quando progetta uno skate park, un designer professionista è messo alla prova da molti fattori che possono essere divisi in due categorie:

  • Comfort alla guida: traiettoria, capacità di carico, velocità, difficoltà, visibilità, disciplina
  • Funzionalità (per il grande pubblico e i ciclisti, quando non pattinano direttamente sul sito): ampiezza, area ricreativa, accesso allo skate park, visibilità all'interno e intorno al sito, durata, disponibilità di drenaggio, sicurezza, personale addetto alla manutenzione, estetica. e progettazione del paesaggio, altre possibilità e limitazioni di spazio e budget.

In questo articolo, parleremo più in dettaglio dei compiti che il designer risolve durante lo sviluppo in primo luogo.

Conceptos básicos del diseño del parque de patinaje

Alta popolarità di Skatepark

La principale differenza tra lo Skatepark e altri campi sportivi è la grande popolarità di questo luogo di svago attivo. 

L'amministrazione di qualsiasi parco culturale e ricreativo vi informerà che lo Skatepark è sempre la zona più frequentata dell'intero territorio. Altre aree, ad esempio un campo da tennis, sono utilizzate solo durante il gioco, saranno vuote.

I visitatori utilizzano l'area di formazione in media per un'ora. Ma vi ricordate che stiamo progettando un parco per gli sport estremi? Quindi, a differenza di quelli sopra menzionati, i rider estremi usano lo Skatepark ogni giorno, spesso per diverse ore alla volta. 

L'area di pattinaggio funziona a pieno regime durante le ore di punta (giorni estivi e dopo l'orario scolastico), potrebbe anche essere sovraccarica (ospitando più persone di quanto sarebbe comodo), e anche il resto del tempo è improbabile che sia vuota, quasi sempre anche un piccolo numero di persone sarà lì. 

Gli skatepark nei climi più caldi vengono utilizzati dall'alba al tramonto. Questa sfida deve essere presa sul serio se si desidera un design di skate park di successo che duri a lungo e attiri i visitatori.

Divisione dello Skatepark in zone

Per molti skater lo skate park è la loro seconda casa. E proprio come una casa, uno skate park ha "stanze" o zone. Loro, come in una casa, si formano a seconda dello scopo e la loro capacità varia a seconda di quante persone utilizzeranno la stanza contemporaneamente. Le stanze sono grandi, piccole e possono avere dei passaggi (corridoi).

Divisione dello Skatepark in zone

Gli skatepark possono anche avere layout diversi. A volte uno Skatepark può essere una grande "stanza" condivisa da tutti gli skater. A volte puoi avere diverse "stanze" di questo tipo: questo è conveniente nel caso in cui una di esse sia piena; il pattinatore può sempre andare da un altro. Maggiore è il numero di queste zone – «stanze» nel parco, maggiore è la sua capacità.

Zone di controllo della velocità nello Skatepark

Con pochissime zone, il park può diventare un luogo di follia, dove i pattinatori possono iniziare a pedalare senza perdersi, violando le regole di sicurezza e spazzando via tutto sul loro cammino. 

Consideriamo un esempio: un parco con una superficie di ​​350 mq. m. e una capacità fino a 30 persone. Se ci sono due zone nello skatepark, allora 2 persone possono pattinare contemporaneamente, le restanti 28 aspetteranno il loro turno o semplicemente si rilasseranno nelle vicinanze.

Qui possiamo concludere che più zone, più skater possono esercitarsi contemporaneamente e, di conseguenza, migliore è lo Skatepark. Questo è in parte vero, ma questo approccio ha il suo svantaggio: lo skate park non sembrerà più uno spazio unico, sembrerà un semplice insieme di ostacoli. 

Poiché i pattinatori utilizzano spesso zone che sono in qualche modo collegate tra loro e si spostano da un ostacolo all'altro, questo criterio è molto importante.

Tra i pattinatori, questo è chiamato "flow" (dall'inglese. Flow - flusso). Se le figure nel park sono posizionate in modo che tu possa spostarti su di esse e fare acrobazie con loro, allora quello skate park ha un buon "flusso". 

Da un lato, uno Skatepark può avere un gran numero di zone, una grande capacità, ma un flusso basso, può anche avere un flusso elevato, tutti gli spot saranno collegati tra loro in una zona, ma questo diventerà pazzesco, e portare a collisioni. 

Sì, questa sfumatura è forse più caratteristica degli skate park con struttura in legno e metallo, e in misura minore concreta, ma è comunque uno dei fattori più importanti per tutti i tipi, indipendentemente dal materiale. 

Pertanto, un designer professionista di skate park si trova di fronte a un dilemma: come sviluppare un progetto con il numero ottimale di zone,

Disciplina e stile nello Skatepark

Negli sport estremi (skate, BMX, rollerblade, skateboard) ci sono molte discipline, ma le più popolari oggi sono «street» e «park». La divulgazione ha portato alla sua inclusione nell'elenco delle discipline olimpiche: skateboard "street" skateboard "park" BMX "Freestyle Park". 

Ovviamente, tutti vogliono vedere uno Skatepark legato alla loro disciplina e in passato ci sono state controversie tra i ciclisti. Le differenze tra figure in stili diversi sono significative:

«Street» (street – dall'inglese. Street) imita l'architettura della città, le figure sono presentate in forme geometriche e la maggior parte dei cavalieri moderni cavalca in questa disciplina, poiché è loro più familiare, molti hanno iniziato a esercitarsi per le strade.

Il design del parco giochi nella disciplina «Parco» ha forme curve che ricordano piscine vuote, ciotole. Questo stile è diventato meno popolare, ma questi non sono mai vuoti: un parco di questo tipo attrae una gamma più ampia di livelli di sci, dai principianti ai professionisti.

In precedenza, i corridori erano divisi per discipline in modo molto rigoroso e ne andavano persino orgogliosi, ma ora è diventato di moda essere un "pilota universale", ovvero essere in grado di superare tutti i tipi di ostacoli con la stessa facilità. 

In parte, questo è stato influenzato dal tipo di skatepark che ha iniziato a essere costruito: se prima erano solo forme curve (e c'era un'ascesa in stile Vert, Park) e altri skater correvano per le strade, allora il design moderno. comprende entrambi i tipi di forme geometriche, senza rigorose differenze di stile o suddivisione dei territori per stile.

Quando si crea un progetto Skatepark, i compiti più difficili che deve affrontare un designer, e almeno questi sono:

  • Nota la grande popolarità di questo oggetto, il suo uso costante
  • Scegli prestazioni ottimali combinate con il comfort per gli skater (dividendo il park in zone)
  • Scegli le figure Skatepark per diverse discipline, combinale
  • Prendi in considerazione l'utilizzo di più zone di seguito ("flusso").
  • Fornisci un'area per i principianti.
  • Fornire posti per gli spettatori e riposare dopo l'allenamento.

1 commento su “Conceptos básicos del diseño del parque de patinaje”

  1. It is not hard to summise when looking over the rest of your website comments that this is a subject which brings out many opinions about this subject. I suppose it is lovely to meet fellow opinionated people! Just one more thing I bookmarked this post to my FB faves.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITIT